Ricerca personalizzata
Il telecomando è in dispositivo molto comodo per comandare l' attivazione totale, parziale oppure lo spegnimento di un impianto di allarme. Esso non richiede collegamenti diretti con i dispositivi, ma dialoga con un suo ricevitore (di solito alloggiato nella centrale di allarme), per mezzo di onde radio. I telecomandi hanno codici differenti, che vanno appresi dall' unità ricevente, ed ogni utente del sistema può disporre del proprio telecomando. In caso di necessità è possibile creare nuovi trasmettitori oppure disabilitarne alcuni. Quando viene azionato un telecomando, la centrale di allarme può confermare l' avvenuta ricezione del comando, generando opportuni segnali acustici. Oltre allo stato di servizio di un impianto di allarme, un radiocomando può inviare richieste di soccorso, accendere le luci oppure aprire delle porte. I piu' recenti algoritmi di cifratura rendono molto difficoltose eventuali intercettazioni dei segnali radio, tuttavia, il telecomando rimane sempre un dispositivo facilmente neutralizzabile.

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.