Ricerca personalizzata

Considerando che il denaro rappresenta la finalità peculiare della maggior parte dei reati, viene logico pensare che una effettiva riduzione dell'uso di denaro contante a favore di moneta elettronica possa portare delle rilevanti variazioni sulle dinamiche della criminalità. Dal punto di vista criminologico, questo potrebbe determinare almeno due scenari importanti.

La riduzione dei reati predatori
In questi ultimi anni si è assistito ad una progressiva riduzione dei reati ai danni degli istituti di credito, ma di contro si è registrato un sensibile aumento dei reati rivolti a esercizi commerciali, a furgoni portavalori e a persone anziane al momento del ritiro della pensione presso gli uffici postali. E' proprio la presenza del denaro contante, associata spesso ad una blanda protezione deterrente, a spostare l'interesse dei malavitosi verso questo genere di reato. Rapinare una banca oggi è molto più complesso che entrare in una tabaccheria e impossessarsi dell'incasso della giornata. D'altronde non essendo necessario essere grandi esperti, i reati ai danni di tabaccherie o farmacie possono diventare appannaggio anche di criminali improvvisati, spinti da motivazioni quali possono essere il reale bisogno di soldi per sopravvivere, la necessità di acquistare droghe o altri fattori. Un maggiore utilizzo di carte elettroniche potrebbe far venir meno il principale obiettivo dei reati, minimizzando così il rischio criminale.

L'incremento di reati di tipo fraudolento
Una riduzione del denaro contante porterebbe inevitabilmente all'aumento di comportamenti illeciti di tipo tecnologico quali i reati informatici, i furti di identità, le falsificazioni e i furti di informazioni relative a carte di credito su banche dati online. Le cronache dei nostri giorni già ci raccontano di simili fenomeni e le Forze di Polizia hanno maturato una notevole esperienza e capacità di previsione e contrasto. E' pur vero che per per falsificare un assegno, rubare i dati da una banca dati online o clonare una carta di credito richiedono grande abilità, conoscenze e strumentazioni che non sono alla portata di tutti.

L'impatto sulla lotta alla criminalità
L'uso di moneta elettronica permette di tracciare in qualsiasi momento i trasferimenti di denaro. Tutto ciò potrebbe avere un notevole beneficio nella lotta alla criminalità. L'evasione fiscale, il riciclaggio di denaro, i finanziamenti illeciti, la corruzione ed altri fenomeni, sarebbero costantemente ostacolati senza l'uso di denaro contante. La possibilità di accedere alle informazioni sui trasferimenti di denaro permette di gestire un efficace monitoraggio di movimenti che potrebbero sembrare anomali.
Considerando però che il crimine si evolve continuamente, come conseguenza ci sarebbe da aspettarsi una riorganizzazione dei metodi criminali, col rischio che possano diventare sempre più complessi e difficili da delineare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.