Ricerca personalizzata

LOS ANGELES - Google glass, proiettili "intelligenti" dotati di Gps, e microtelecamere montate sul corpo per inviare informazioni in tempo reale: è il ritratto del poliziotto americano del futuro, che farà il suo esordio nel 2025. Sarà un agente in carne ed ossa trasformato in un "supercop" grazie ad una serie di tecnologie all'avanguardia, tanto da permettergli, ad esempio, di vedere dietro gli angoli degli edifici, identificare i sospetti al primo sguardo ed effettuare inseguimenti in modo "sicuro".

"L'arrivo delle nuove tecnologie avrà un impatto particolarmente significativo su come le forze dell'ordine svolgeranno i loro compiti in futuro, anche sui servizi in prima linea", ha spiegato ai media statunitensi Ger Daly, responsabile di Accenture Defense and Public Safety. Grazie ai nuovi dispositivi - che secondo quanto riferisce Fox News diversi dipartimenti di polizia stanno già testando - gli agenti saranno in grado di svolgere il proprio lavoro utilizzando sempre meno risorse.

Nei prossimi anni in molti si aspettano un vero boom delle tecnologie biometriche, già utilizzate dai militari. E ancora nuovi strumenti come i futuristici Google glass, microcamere montate sul corpo per riprendere i criminali e inviare immagini alla centrale in tempo reale, e proiettili intelligenti con dispositivi Gps che una volta sparati contro una vettura permettono di seguirne gli spostamenti. Ma questo è solo una piccola parte di ciò che sarà la dotazione dei futuri "supercop", assicurano gli esperti.

TIO

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.