Ricerca personalizzata
Furti in casa, ecco il trucco della banda del forellino

MILANO - Una nuova tecnica di furto si sta diffondendo tra i malviventi. I ladri fanno un semplice forellino nello stipite della porta: una volta realizzato il buco, ai malviventi basta un piccolo utensile per far scattare la serratura. A lanciare l'allarme è stato il Sole 24 Ore che qualche giorno fa ha pubblicato alcuni dati che mettono in evidenza l'aumento di furti nelle abitazioni su tutto il territorio nazionale. Il record di effrazioni perpetrate con questa tecnica è stato di 22 furti in una notte. Silenziosissima, la banda del forellino entrava nelle case e le ripuliva, mentre i proprietari continuavano a dormire indisturbati. Al mattino trovavano l'appartamento ripulito e nessun segno di scasso, solo un forellino vicino alla maniglia della finestra. A Treviglio, in provincia di Bergamo, la banda era diventata un vero e proprio incubo. Soprattutto per il fatto che nessuno riusciva a capire quale fosse il trucco alla base della loro tecnica. Poi una notte una pattuglia del commissariato ha colto in flagrante la gang. I ladri sono scappati, ma hanno dovuto abbandonare gli attrezzi. Come si nota dalla foto, ladri fanno un piccolo forellino nello stipite della porta utilizzando una sorta di lunga punta da trapano con una piega a 90 gradi. Questa viene usata come una manovella per far ruotare la punta e praticare il famoso forellino vicino alla maniglia. Una volta realizzato il buco, ai malviventi basta un un robusto filo di ferro ad uncino che infilato nel buco permette di agganciare la maniglia interna e farla ruotare per aprire l'infisso ed entrare all'interno del locale. Sugli attrezzi i ladri hanno lasciato anche le proprie impronte digitali: dopo averle isolate, gli uomini del commissariato le confronteranno con quelle nei database della polizia.

La Repubblica

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.