Ricerca personalizzata
Una rapina può lasciare nella vittima una serie di strascichi di natura psichica o addirittura fisicaIl continuo aumento delle aggressioni ai danni di titolari di esercizi pubblici, impone la conoscenza e l' attuazione di una serie di misure di prevenzione. Tali misure non possono impedire un' eventuale aggressione, ma possono agire da deterrente nei confronti di un malintenzionato, inducendolo a rinunciare all' azione criminosa. Un elemento fondamentale che gioca a sfavore di un malvivente durante una rapina è il tempo. Qualsiasi elemento sia in grado di allungare il tempo necessario a perpretare una rapina, può agire da efficace deterrente, specie se questi elementi sono ben visibili anche durante la fase di sopralluogo da parte del malvivente. E' molto importante non nascondere le proprie misure di difesa, ma metterle bene in evidenza proprio per scoraggiare eventuali intenti criminosi. Le statistiche mostrano che la durata media di una rapina è inferiore al minuto. Ecco perchè qualunque mezzo che riesca a rallentare l' accesso al contante rappresenta un valido strumento di dissuasione e può contribuire in maniera determinante a limitare il bottino. Limitare il bottino significa rendere la rapina meno appetibile per un malintenzionato. Esistono svariati sistemi di difesa, integrati e complementari tra loro, come le casseforti antirapina, i sistemi di videosorveglianza, i segnalatori silenziosi di soccorso e non meno importanti, vi sono l' autocontrollo e un comportamento diligente da mantenere in caso aggressione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.