Ricerca personalizzata
Il compito specifico di un Motion Detector è quello di dare risalto alle immagini riprese dalle telecamere, ovvero di mettere l' utente operatore in condizione di sapere dove si sta verificando del movimento e da cosa viene provocato. Il Motion Detector in pratica esegue una comparazione elettronica tra un' immagine di riferimento e l' immagine proveniente dalla telecamera, notificando eventuali variazioni, sollevando così l' utente operatore dal problema dell' attenzione costante.
Le funzioni di Motion Detector oggi sono integrate in molti dispositivi tra cui Multiplexer, DVR, NVR, anche se spesso vengono utilizzati Motion Detector stand-alone per applicazioni piu' professionali. Un Motion Detector permette di selezionare graficamente una o piu' aree da controllare permettendo di regolare il livello di sensibilità di intervento. E' possibile creare delle aree da mascherare per eliminare improprie rilevazioni a causa di vento sugli alberi o di traffico su strade adiacenti alla zona sorvegliata. A seguito di una rilevazione un Motion Detector è in grado di attirare l' attenzione dell' operatore tramite un richiamo acustico, tramite la commutazione di un' uscita logica o di un relè, oppure di riportare in primo piano la telecamera che ha rilevato l' evento facendo partire la registrazione.
Anche se il livello di affidabilità raggiunto da questi sistemi è oggi estremamente elevato, non è possibile eliminare completamente gli allarmi impropri causati da disturbi tipicamente presenti nelle aree di rilevazione. Per questo motivo specie con l' abbinamento del Motion Detector con telecamere esterne, è sempre richiesta la presenza di un operatore per supervisionare la veridicità dell' allarme.

Il nostro sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.